“ Romics 2018 ” alla Fiera di Roma dal 5 all’8 Aprile

        Romics 2018 ” il Festival Internazionale del Fumetto, dell’Animazione, del Cinema e dei Games                Romics è l’appuntamento per gli addetti al settore e per il pubblico per fare il punto sullo stato del fumetto italiano e internazionale. Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori, Romics segue il work in progress in un’officina sempre all’opera: sul fumetto, l’animazione, il cinema, il rapporto con i nuovi media, la multimedialità, il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza e il fantasy; inoltre, offre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione, aperte a tutti. Tanti appuntamenti dedicati al fumetto italiano e internazionale e all’animazione, le presentazioni delle case editrici, con i loro autori, per illustrare i programmi editoriali con tutte le novità. A Romics partecipano ogni anno le più importanti aziende del settore in Italia. Il Festival è caratterizzato da un programma culturale di livello internazionale, con prestigiosi ospiti, mostre, anteprime, eventi speciali, incontri con i responsabili dei più rilevanti festival internazionali, buyer e operatori del settore.

Il programma culturale di Romics include l’Officina del fumetto e della multimedialità: l’appuntamento per gli addetti al settore e per il pubblico per fare il punto sullo stato del fumetto italiano e internazionale. Conferenze, tavole rotonde, incontri sul tema e con gli autori: sul fumetto, l’animazione, il rapporto con i nuovi media, il gioco, il videogioco, le interazioni con la fantascienza e il fantasy; inoltre offre l’opportunità di seguire lezioni sul fumetto e l’animazione, aperte a tutti.

A “Romics 2018” , per la prima volta in Italia  il creatore di “Occhi di Gatto” Tsukasa Hoio, il disegnatore di straordinarie e bellissime donne, il creatore di detective stories raffinate e allo stesso tempo sottese da un immancabile humor
               Nel 1981, Tsukasa Hojo, pubblica l’opera che lo renderà famoso in tutto il mondo: Occhi di gatto (Cat’s Eye), con una storia molto particolare, intrigante. Le sue protagoniste femminili, pur rientrando nelle regole distintive del manga, trovano grande ispirazione nei canoni occidentali, e questa nota caratteristica delle splendide illustrazioni di Hojo continuerà in tutta la sua carriera, con un tratto che diviene sempre più maturo e affascinante.

Il maestro Tsukasa Hojo sarà protagonista di diversi appuntamenti. Saranno 7 aprile incontro pubblico con i fan e focus sulla sua carriera, l’8 aprile cerimonia di premiazione dei Romics d’Oro. Ancora il 7  e 8 aprile la  “Signing session” a numero chiuso 

Nelle sue opere la storia e il disegno, nel movimento e nella bellezza, vanno sempre di pari passo. Hojo è un autore completo, consapevole della sua arte che lo porta a giocare continuamente con il suo pubblico. Emoziona, fa divertire, rovescia le aspettative, commuove. Con Hojo ci ritroviamo spesso a fare il tifo per i “cattivi” come ad esempio per le tre bellissime sorelle che rubano per rimettere insieme le opere del padre scomparso; sorridiamo del buffo detective (allo stesso tempo serio e dedito alla propria missione) fidanzato con una delle tre ladre senza essere a conoscenza della vera attività della sua ragazza.

Dopo pochi anni dall’uscita di Occhi di Gatto, Hojo comincia a pubblicare l’opera che lo consacra definitivamente per il pubblico Giapponese e internazionale, City Hunter. Un detective affascinante, sempre alle prese con casi intricati, vendette, dramma, e con donne assolutamente bellissime e seducenti. Il tutto sempre contornato da un umorismo e situazioni surreali che per assurdo riportano in qualche modo “sulla terra” il protagonista, che torna più vicino al lettore.  A richiamarlo alla realtà, la sua giovane assistente Kaori, gelosissima e pronta a scaraventargli in testa un martello gigante da 100 tonnellate se si avvicina troppo ad una cliente, in realtà salvandolo anche spesso da situazioni che avrebbero potuto prendere una brutta piega. Ma anche in questo manga non manca la commozione, l’approfondimento dei personaggi e le loro diverse sfaccettature, tipico delle opere di Hojo.

Il successo è straordinario, vengono tratte da Occhi di Gatto e City Hunter due serie TV che lo consacrano in tutto il mondo. Tsukasa Hojo, per la prima volta in Italia, è uno dei Maestri del manga più amati nel nostro paese, grande ospite a Romics in collaborazione con Jungle

… fra gli altri grandi appuntamenti di Romics Art …

… Massimo Rotundo…

 … Alice Pasquini street artist e pittrice

Sabato 7 aprile ore 15:30 – Romics Wall: Live Performance – Padiglione 9 – Pala Comics Lab e Card Games – Comics City – Wall Artisti, Sabato 7 aprile ore 16:30 – Meet&Greet e Signing Session – Padiglione 9 – Pala Comics Lab e Card Games – Comics City

Sabato 7 aprile ore 17:00 Donne che disegnano donne. Tavola Rotonda con Arianna Rea, Lady Be, Leila Leiz, Alice Pasquini e Betta Cianchini, coordinatrice dell’incontro al Padiglione 9 – Pala Comics Lab e Card Games – Comics City

 

 

 

 

 

 

 

             Romics 2018: i biglietti e le date 5,6,7,8 aprile

Il biglietto per l’ingresso singolo in uno dei quattro giorni costa 12 euro.

Per  partecipare a tutte e quattro le giornate (5-8 aprile), esiste  un biglietto cumulativo al costo di 26                 euro.

L’abbonamento dà diritto a un ingresso in ognuno dei quattro giorni della manifestazione.                        È previsto, inoltre, l’accesso gratuito per tutti i bambini fino ai 5 anni di età.