Francesco Rocca per la “Croce Rossa Italiana”, le “Misericordie” e “ANPAS” rispondono a Balzanelli

di Andrea Nemiz

“E’ una pugnalata alle spalle per i volontari e per tutti coloro che stanno combattendo la battaglia contro il Coronavirus”. Questa è la posizione delle tre grandi associazioni di volontariato nazionale ANPAS, Croce Rossa Italiana e Misericordie a seguito delle dichiarazioni di Mario Balzanelli Presidente Nazionale della SIS Società Italiana Sistema 118.

Secondo le tre grandi organizzazioni umanitarie italiane, ANPAS, Croce Rossa Italiana e Misericordie,  Balzanelli starebbe approfittando di questo momento di enorme difficoltà  per l’attuale  pandemia che sta mettendo in ginocchio il nostro Paese, l’Europa  e altri Continenti, per riaccendere il dibattito politico sulla riforma dell’emergenza. Aggiungono inoltre che, a loro parere, di sicuro questa sarebbe sicuramente una scelta intempestiva.

Il Presidente del SIS 118, con il suo intervento  non tiene conto delle migliaia di volontari che sono oggi impegnati nella battaglia per fronteggiare il Covid-19, lavorando fianco a fianco con il personale sanitario del Paese nel segno della più completa gratuità. Questo dimostra ancora una volta che il volontariato è una colonna portante della nostra società, spiega Francesco Rocca,  Presidente della Croce Rossa Italiana.

           “Ricordiamo – prosegue Rocca – che proprio grazie ai volontari le regioni italiane hanno potuto raddoppiare le ambulanze in attività e potenziare tutte le attività di controllo e di screening. Secondo ANPAS, Croce Rossa Italiana e Misericordie adesso, come ricordato anche dal Presidente della Repubblica, è il momento della responsabilità, è il momento di stare tutti uniti per sconfiggere questo “nemico” che abbiamo davanti”.
              Per tutte queste ragioni non è accettabile ciò che  Balzanelli sostiene, ha concluso Rocca: “i nostri Volontari stanno facendo il massimo e ne sono orgoglioso. Non si deve usare questa emergenza per attaccare chi si spende ogni giorno per gli altri“.